Liceo Scientifico G.Gandini e Liceo Classico P.Verri

Cir. 44: assenze-presenze studenti

Scritto da: Riccardo Molti
Data: 12 Ott 2018

Lodi, 12 ottobre 2018
Circolare n. 44
Oggetto: assenze - presenze studenti

 

A tutti i docenti

Ricordo  a tutti i docenti che, considerata la rilevanza della materia per i possibili risvolti anche in campo penale ,  è assolutamente necessario verificare entro la prima ora (con rinvio motivato in casi eccezionali alla seconda) che tutti gli studenti abbiano registrato la loro presenza tramite badge al momento dell’ingresso. Eventuali dimenticanze potranno essere tollerate in via temporanea; se ripetute nel tempo dovranno essere segnalate alla sottoscritta e sanzionate. L’indicazione dell’obbligo di utilizzo del rilevatore presenze da parte dei ragazzi e del controllo quotidiano da parte dei docenti alla prima ora è stata comunicata con cir. n. 7 dell’11.09.208:

“Gli alunni devono sempre registrare l’ingresso (NON l’uscita) con il badge, consegnato all’inizio del ciclo di studi. In caso di smarrimento, il badge potrà essere richiesto alla segreteria didattica (costo sostituzione: 10 euro). Eventuali ritardi verranno automaticamente annotati su registro elettronico e dovranno essere giustificati dal genitore, tramite registro,  il giorno successivo. I docenti in classe alla prima ora controlleranno con sollecitudine sia le assenze, sia le relative successive giustificazioni da parte della famiglia”.

La medesima disposizione è stata ripresa nella nota di indicazioni specifiche sull’uso delle annotazioni a registro delle assenze-presenze degli studenti, curata dalla prof.ssa Gendarini e inviata a tutti via mail a inizio ottobre. In particolare, evidenzio il fatto che gli studenti impegnati in altre attività fuori dalla scuola (es. stage all’estero, iniziative organizzate dalla scuola…) figurano giustificati con la lettera “A” accompagnata da un omino a fianco. Queste annotazioni vengono inserite dalla segreteria PRIMA della data  dell’evento, su richiesta degli stessi docenti di classe o dei docenti organizzatori dell’evento stesso. Le annotazioni NON vengono lette dalla famiglia come “assenze”, per cui non vengono giustificate, nè vengono conteggiate nel computo delle assenze.  Di conseguenza, NON devono essere tramutate dai docenti in altra segnatura: in nessun caso le “A” con il simbolo dell’omino a fianco devono essere trasformate in “P” di presenza dai docenti. Per altre possibili situazioni, rinvio alla nota citata.

Il Dirigente Scolastico
Giusy Moroni