Liceo Scientifico G.Gandini e Liceo Classico P.Verri

Cir. 172: didattica a distanza – primi riscontri e puntualizzazioni

Scritto da: dirigente
Data: 17 Mar 2020

Lodi, 17 marzo 2020
Circolare n. 172
Oggetto: didattica a distanza - primi riscontri e puntualizzazioni

A tutti i  docenti
agli studenti e alle loro famiglie

Dopo le prime settimane di sperimentazione di prassi didattiche “alternative”, che hanno visto molti docenti della nostra scuola familiarizzare con strumenti digitali anche non consueti, si avverte l’esigenza di fare un primo bilancio delle attività in atto, in parte sollecitato da alcune problematiche rilevate nei recenti consigli di classe o evidenziate dagli studenti stessi.

 L’incontro in videoconferenza  del “Team Innovazione”, avvenuto nella giornata di ieri, 16 marzo, ha messo in luce diverse questioni, che riguardano aspetti di tipo legale, tecnico, didattico ed educativo. Le considerazioni condivise nel gruppo  e qui di seguito riportate vogliono fornire risposte ai problemi posti da qualche collega e nello stesso tempo offrire suggerimenti utili per migliorare ulteriormente la condizione di insegnamento/apprendimento a distanza che stiamo sperimentando.

LEGALITA’ e PRIVACY
Per l’utilizzo di tutte le funzioni presenti in GSuite Education è stato acquisito specifico  consenso di tutti i genitori dei nostri studenti in fase di conferma delle iscrizioni per l’a.s. 2020-21. Per l’uso di altre piattaforme valgono le condizioni genericamente previste per le attività didattiche che richiedono l’ausilio di strumenti digitali, particolarmente raccomandati dal Ministero dell’Istruzione in questo periodo.  Le relative informative sono pubblicate nel footer del nostro sito. Il consenso acquisito dalle famiglie prevede che “Personale autorizzato dell’Istituto potrà riprendere mediante l’ausilio di mezzi audiovisivi, nonché fotografare il minore, per fini strettamente connessi all’attività didattica.  Le immagini verranno divulgate all’interno del gruppo classe in modalità cartacea (fotografie) ed informatica (file in formato immagine o video), essere  esposti all’interno dei locali dell’Istituto o diffusi mediante pubblicazione sul sito istituzionale”.
Ne consegue che nessuno studente è autorizzato a registrare una lezione dal vivo, dal momento che non può essere garantita la fruibilità esclusivamente all’interno del gruppo classe e per fini strettamente didattici. Diverso è, invece, il caso della videolezione registrata dal docente (senza la presenza degli studenti) che può essere diffusa con canali diversi.

ASPETTI TECNICI
I colleghi del team Innovazione ritengono che gli applicativi di GSuite Education rispondano in maniera adeguata alle esigenze didattiche del  nostro liceo. Pertanto, salvo l’ utilizzo già consolidato di altre piattaforme, si sconsiglia, in questa fase, il ricorso a supporti diversi per non alimentare difficoltà negli studenti. Eventuali nuovi applicativi potranno essere comunque sperimentati da gruppi ristretti di docenti.

ASPETTI DIDATTICI ED EDUCATIVI
In alcuni consigli di classe è stata evidenziata una quantità eccessiva di materiali di studio postati in classroom o  inviati tramite registro elettronico (cfr. Nota ministeriale 279 dell’8.03.2020: “La mera trasmissione di materiali da abbandonarsi progressivamente, in quanto non assimilabile alla didattica a distanza”) con assegnazione di pagine da studiare e  richieste di esercitazioni poco sostenibili per gli alunni in determinate discipline.
Tutti i colleghi concordano sul fatto che anche la didattica a distanza richiede tempi di rielaborazione e di studio individuali che devono essere ben bilanciati tra le diverse materie. A riguardo, è opportuno verificare e stabilire  tra colleghi del Consiglio di classe la quantità dei lavori assegnati. Inoltre, poiché il setting di una videoconferenza comporta per gli studenti posture e attenzioni più faticose rispetto a quelle in presenza, i docenti del team consigliano di non superare le 3 ore di videolezione  nell’arco di una giornata, tenuto conto anche del fatto che in famiglia possono esserci più persone che hanno la necessità di utilizzare i device disponibili. Anche le videolezioni registrate  dovrebbero avere una durata non superiore ai 15-20 minuti, visto che non ci sono dialoghi nè interruzioni di sorta. Come sempre, buon senso ed equilibrio sono i criteri guida.
Per quanto riguarda interventi scorretti di studenti durante le videoconferenze, dal punto di vista tecnico non è possibile risalire ai singoli autori. Tuttavia, nel contesto di una lezione è possibile notare situazioni anomale (es. improvvise interruzioni di collegamenti, comparse indebite di persone esterne ) e indagare prontamente  su quanto avviene. In tal caso si possono applicare le stesse sanzioni, con incidenza diretta sul voto di comportamento, che si adotterebbero in presenza (note a registro con eventuale richiesta di notifica alla famiglia).

Tutti  i docenti del team confermano la propria disponibilità a supportare i colleghi, rigorosamente a distanza, attraverso i vari canali di comunicazione in uso.  Per scrivere all’intero “team” digitare: innovazione@ liceogandini.edu.it 

Il Dirigente Scolastico
Giusy Moroni