Liceo Scientifico G.Gandini e Liceo Classico P.Verri

Cir. 165: Summer school al Politecnico di Milano

Scritto da: Riccardo Molti
Data: 6 Mag 2016

Lodi,  6 maggio 2016
Circolare n. 165
Oggetto: Summer school al Politecnico di Milano

A  tutti gli studenti e ai docenti classi QUARTE

Per favorire l’orientamento alla scelta universitaria, anche quest’anno il Politecnico di Milano propone agli studenti del penultimo anno di scuola superiore una Summer School di Ateneo, per tutti i corsi di laurea in architettura, design e ingegneria.

Gli studenti interessati possono scegliere il modulo di interesse, cui iscriversi:

– Summer School – Studiare Architettura al Politecnico
14-16 giugno, oppure 21-23 giugno.
I due moduli hanno lo stesso programma. Verranno presi 50 studenti per modulo.

-Summer School – Studiare Design al Politecnico
14-17 giugno, oppure 21-24 giugno.
I due moduli hanno lo stesso programma. Verranno presi 50 studenti per modulo.

– Summer School – Studiare Ingegneria al Politecnico
13-17 giugno, oppure 20-24 giugno (24 giugno solo mattina)
I due moduli hanno diverso programma. Verranno presi 50 studenti per modulo.

Per tutti i moduli l’orario previsto è 9.30-12.30 e 13.30-16.30.

Gli studenti avranno la possibilità di seguire delle vere e proprie lezioni universitarie e partecipare a laboratori dedicati. Il ciclo scelto non è in alcuno modo modificabile e ciascun candidato potrà essere segnalato per un solo modulo.

Verranno prese in considerazione solo candidature presentate dal docente Referente per l’Orientamento in uscita dell’Istituto. Pertanto gli interessati dovranno contattare la prof.ssa Ivana Bassi entro le ore 12.00 di lunedì 16 maggio 2016

In caso di esubero di richieste (ciascun Istituto può presentare fino ad un massimo di 3 candidati per ciascuna settimana di Summer School), la selezione verrà effettuata secondo i seguenti criteri: ordine di proposta del docente, media scolastica I quadrimestre, età anagrafica (priorità al più giovane).

La partecipazione alla Summer School è gratuita, ma l’Ateneo non può farsi carico né del vitto né della sistemazione abitativa di candidati provenienti da fuori città, da altra provincia o regione.

 

 

 
Firma del Dirigente
Dr.ssa Giusy Moroni